Sud Africa

sud_africa_cover

“CIÒ CHE L’OCCHIO HA VISTO IL CUORE NON DIMENTICA” DETTO AFRICANO – UN VIAGGIO DI NOZZE IN SUDAFRICA È PERFETTO PER GLI SPOSI VIAGGIATORI. PERCHÉ UN VIAGGIO IN SUD AFRICA È ROMANTICO E INSIEME AVVENTUROSO, CONTEMPLATIVO E ATTIVO, EMOZIONANTE E COINVOLGENTE. IMPOSSIBILE TORNARE SENZA AVER CONTRATTO IL PIÙ CLASSICO DEI CONTAGI : “ IL MAL D’AFRICA” OVVERO LA VOGLIA DI TORNARE E RITORNARE IN QUESTO MAGICO CONTINENTE.

sudafrica

Il Sudafrica è un continente in una nazione, è un mondo di contrasti, un autentico melting pot culturale, un paese caratterizzato da una natura forte e meravigliosa, rappresentata al meglio dai grandi parchi, con paesaggi meravigliosi, un numero incredibile di specie animali trova il proprio habitat ideale tra savane, deserti, alte montagne, oceani, foreste. Un viaggio che offre numerose chiavi di lettura: quella esclusivamente o prevalentemente naturalistica, quella culturale, sociale, ma il paese offre talmente tanto sia dal punto paesaggistico, sia da quello storico e culturale, da essere da essere una destinazione completa. Il Sudafrica è un paese bellissimo e vario che merita di essere vissuto, per capirne la storia contrastata e la sua gente diversissima, oggi giunta ad una pacifica convivenza, arrivando a formare quella che Nelson Mandela definì la Nazione Arcobaleno. Le stagioni sono invertite rispetto alle nostre. In realtà, la differenza climatica è percepibile soprattutto nelle regioni meridionali dove, durante la nostra estate, le giornate hanno un tasso di piovosità più elevato e le serate possono essere più fresche che nel resto dell’anno.

L’offerta di strutture ricettive e la rete viaria del paese sono le più moderne ed efficienti di tutta l’Africa.

Leggi di più...

 Tappa fondamentale di qualunque viaggio in Sudafrica è Cape Town, una delle città più trendy del mondo e combinazione di bellezze naturali, storia e creatività. Caratterizzata dal profilo inconfondibile della Table Mountain, dalla cui sommità di può godere di un panorama mozzafiato, è una città ricca di fermento, con locali di tendenza e negozi di antiquariato coloniale, grandi magazzini e ville in stile californiano, e la ventosa punta del Capo di Buona Speranza.

 Altra tappa imperdibile di un viaggio in Sudafrica è la regione dei vigneti, zona di grande rilevanza storica.

 Fu qui che nel 1659, prima che in California e Australia, iniziò una produzione vinicola organizzata. Sono visitabili cantine e fattorie dell’epoca in questa zona con un paesaggio magnifico.

Partendo da Cape Town, si raggiunge Port Elizabeth percorrendo la Garden Route, un itinerario con aspetti paesaggistici che ricordano più le zone mediterranee che l’Africa, fioriture di straordinaria bellezza e scogliere a picco sul mare alternate a paesaggi più dolci. In questa zona, tra aprile e ottobre è possibile ammirare la migrazione delle balene.

 Il KwaZulu Natal è una delle regioni del Sudafrica più sviluppate da un punto di vista turistico e una delle più interessanti dal punto di vista storico e naturalistico. È anche la terra di origine di una delle etnie più celebri del continente: gli Zulu, un popolo che mantiene le proprie tradizioni antichissime.

 Joannesburg è una delle città più importanti del mondo da un punto di vista economico finanziario, ma con alto tasso di criminalità, anche se molto migliorata ultimamente, è spesso esclusa dagli itinerari turistici.

Gli appassionati di fauna africana potranno sbizzarrirsi nel visitare i parchi, tra i quali il Kruger è il più famoso. Vivono qui oltre 140 specie diverse di mammiferi e i famosi big five: bufali, elefanti, leoni, leopardi, rinoceronti.

Altro parco importante alla frontiera con il Botswana è il Kgalagadi Transfrontier Park, che offre uno spettacolo incredibile delle dune rosse del deserto e la vegetazione arida del bush. Regno di antilopi, leoni, ghepardi e iene. Un paradiso incontaminato con giorni caldi e notti fredde.

Fuso orario

Non c’è fuso orario rispetto all’ora legale italiana e un’ora in più rispetto all’ora solare italiana. Tutto il Sudafrica (UTC+2) è infatti avanti di un’ora rispetto all’Italia (UTC+1), ma la differenza si annulla quando in Italia è in vigore l’ora legale che in Sudafrica non esiste.

Lingua

La lingua ufficiale è l’inglese.

Elettricità

La corrente elettrica è a 220/240 volt e 50 Hertz al secondo. Per rasoi, asciugacapelli e altri apparecchi elettrici è necessario acquistare un adattatore. Salvo alcune eccezioni nelle zone rurali più remote, l’elettricità è disponibile ovunque in Sudafrica.

Valuta

La moneta locale è il Rand (simbolo: R o ZAR), diviso in 100 centesimi.

Le monete sono in tagli da 5c, 10c, 20c, 50c, R1, R2 e R5.Le banconote sono in tagli da R10, R20, R50, R100 e R200. Sono accettate le principali carte di credito, in particolare MasterCard, Visa, American Express e Diners. In tutti gli sportelli Bancomat del Paese (chiamati ATM) è possibile prelevare contanti direttamente in Rand utilizzando il proprio bancomat,  con lo stesso PIN che si usa in Italia. Sono accettate tutte le principali carte di credito, in particolare MasterCard, Visa, American Express e Diners.

In tutti gli sportelli Bancomat del Paese (chiamati ATM) è possibile prelevare contanti direttamente in Rand utilizzando il proprio bancomat,  con lo stesso PIN che si usa in Italia

Prefisso

Il prefisso da usare per chiamare il Sud Africa è +27 seguito dal numero desiderato.

Per guidare

La guida è a destra ed è necessaria la patente internazionale.

Passaporto con validità di almeno6 mesi senza visto per turismo e business fino a 90 giorni.

Informazioni sanitarie

Non esistono particolari rischi né difficoltà nel reperimento di farmaci. È consigliata la profilassi antimalarica se si visitano i parchi naturali.

La cucina sudafricana è il frutto della varietà delle influenze dei popoli che compongono il Paese. Si consuma molto pesce grazie alla vicinanza di due Oceani, soprattutto nelle zone costiere: la trota, snoek, yellowtail e kingklip. Ma i piatti più tipici della cucina locale sono a base di carne, come il sosatie, uno spezzatino di maiale e agnello fatti allo spiedo insieme alle albicocche secche e accompagnato da krummelpap (polenta di granturco). Da provare il bobotie, un piatto tradizionale molto speziato o il billtong, pezzettini di carne (dallo struzzo all’impala, dal bufalo all’antilope) essiccati. Il vino viene prodotto nelle Winelands.

Il clima del Sudafrica è notevolmente vario in rapporto alla grande estensione territoriale, all’altitudine, alla vicinanza al mare. Le stagioni sono invertite rispetto alle nostre. La parte meridionale presenta clima mediterraneo con temperature miti e medie precipitazioni; le piogge sono legate all’avanzata di fonti freddi di origine antartica durante l’inverno, mentre quasi tutto il resto dell’Africa australe nello stesso periodo è sovrastato da un’area anticiclonica che impedisce l’afflusso di masse d’aria umida degli oceani circostanti.

In estate, quando in ambito continentale si instaurano condizioni di bassa pressione, le masse d’aria umida investono le coste orientali con abbondanti precipitazioni.

Attorno a Città del Capo, da dicembre a marzo il clima è secco con caldo senza eccessi.

Capodanno 1° gennaio

Giornata dei Diritti Umani 21 marzo

Venerdì Santo aprile

Giornata della Famiglia (lunedì dopo Pasqua) aprile

Giornata della Libertà 27 aprile

Festa dei lavoratori 1° maggio

Festa della gioventù 16 giugno

Festa della Donna 9 agosto

Festa nazionale 24 settembre

Giornata della Riconciliazione 16 dicembre

Natale 25 dicembre

Day of Goodwill 26 dicembre

Se una festività cade di domenica, il lunedì successivo diventa giorno di festa. Se cade di sabato, viene celebrata quel giorno stesso.

A parte Natale e Capodanno, la maggior parte dei servizi e delle attrazioni turistiche sudafricane è aperta durante le festività pubbliche, cosi come la maggior parte dei centri commerciali, ristoranti e luoghi di divertimento. Il mondo del lavoro e degli affari osserva il riposo.