Indonesia

bali

PERCHÉ UN VIAGGIO DI NOZZE IN INDONESIA E PERCHÉ A BALI? OLTRE 17500 ISOLE COMPONGONO L’ARCIPELAGO INDONESIANO E LA PIÙ FAMOSA È BALI. L’ISOLA DELLE MERAVIGLIE ELETTA A TEMPIO DEL TURISMO MONDIALE.  A BALI SONO STRAORDINARIAMENTE CONCENTRATE TUTTE LE COSE CHE RENDONO L’INDONESIA AFFASCINANTE: RISAIE CHE SCENDONO RAPIDE LUNGO LE PENDICI DELLE COLLINE, VULCANI CHE ELEVANO FIN SOPRA LE NUVOLE, FORESTE TROPICALI RIGOGLIOSE E SPIAGGE LAMBITE DALLE ACQUE DELL’OCEANO. TEMPLI DALLE IMPROBABILI ARCHITETTURE, PALAZZI SONTUOSI, MERCATI E DANZE SPETTACOLARI. PERCHÉ SE QUESTA NON È L’ISOLA DEL TESORO È SICURAMENTE L’ISOLA PER UN AVVENTUROSO VIAGGIO DI NOZZE.

bali
Quando si parla di Indonesia, molte persone pensano solo a Bali, un autentico piccolo paradiso con una natura dolce, spiagge bellissime, montagne verdeggianti e coltivazioni a terrazza. Ai templi della piccola isola induista in un mondo per lo più islamico. Ma l’Indonesia non è solo Bali, è un paese gigantesco che offre molto di più. È uno degli arcipelaghi più vasti del mondo con oltre 17.000 isole, una delle zone più sismiche del pianeta, con incredibili vulcani.
L’Indonesia è una realtà complicata dove arte e natura si fondono.
È lo stato islamico più popoloso del mondo e un crogiuolo di razze, religioni, culture difficile da interpretare.
È un universo straordinario, quello di Java e di Sumatra, di Bali e Yogyakarta, dei mostri preistorici di Komodo, delle spiagge di Lombok e del Borneo.
Leggi di più...

Java, è l’isola principale dell’arcipelago e quella dove si trova Giacarta, la capitale, una grande città cosmopolita, dove la parte antica di stampo prettamente olandese, caratterizzata da canali, ponti levatoio e edifici del Seicento si contrappone alla parte nuova. L’antica Yogyakarta che si trova nell’interno di Java è l’autentica capitale culturale dell’isola. Vicino a Yogyakarta è possibile visitare il tempio buddhista di Borobudur dell’800 d.C., dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco.
Una delle maggiori attrazioni turistiche dell’Indonesia è il mare. Le spiagge più famose sono quelle di Bali, Lombok e alcune meno famose, ma altrettanto belle, come quelle dei meravigliosi atolli di Gili.
Spiagge incontaminate, come quelle del Parco di Komodo, famoso anche per i “Draghi di Komodo”, i famosi varani giganti.

Fuso orario
Nel periodo in cui in Italia vige l’ora legale: +5 ore per Sumatra e Giava, 6 per Bali, 7 per l’Indonesia orientale. Nel periodo in cui in Italia vige l’ora solare: +6 ore per Sumatra e Giava, 7 per Bali, 8 per l’Indonesia orientale.

Lingua
La lingua ufficiale è il Bahasa indonesiano. L’inglese è diffuso nelle zone turistiche.

VALUTA
La valuta in corso è la rupia indonesiana (IDR). Sono accettati i dollari statunitensi. A Jakarta e nei maggiori centri turistici è possibile effettuare sia il cambio Dollaro USA/Rupia che quello Euro/Rupia. Le principali carte di credito sono accettate negli esercizi turistici.

Apparecchi Elettrici

La corrente è erogata a 220 volt. Le prese elettriche sono di tipo inglese. E’ consigliabile munirsi prima della partenza dall’Italia di un adattatore internazionale di corrente.

Telefono

Per chiamare in Indonesia occorre comporre il prefisso 0062 seguito dal numero dell’abbonato. La copertura per i telefoni cellulari, è buona nelle città e abbastanza buona nel resto del Paese.

Mance

Nei ristoranti e nei night-club la percentuale di servizio è del 10%. E’ consuetudine dare piccole mance a facchini, guide e fornitori di servizi.

Shopping

In Indonesia sono numerosissime le possibilità di fare shopping: batik, i tessuti ikat, la seta e il cotone, gli oggetti in argento ed in legno intarsiato. È severamente vietato esportare immagini o statue di Buddha.

Per l’ingresso in Indonesia è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo. E’ inoltre necessario il visto acquistabile presso l’Ambasciata di Indonesia a Roma, prima della partenza, oppure direttamente in aeroporto al momento dell’arrivo nel Paese, per permanenze fino a 30 giorni.

Consigli sanitari e vaccinazioni
Non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria. E’ suggerita la profilassi antimalarica per chi si reca a Giava, Sulawesi e in Borneo. Consumare solo cibi ben cotti ed alimenti confezionati, evitando verdure crude e frutta che non si possa sbucciare. Bere esclusivamente acqua e bevande in bottiglia, senza aggiunta di ghiaccio ed infusi solo se preparati con acqua bollita a lungo. Consigliamo inoltre di portare con sé disinfettanti intestinali, antipiretici e sali minerali.

Negli alberghi la cucina è quella internazionale. I piatti indonesiani risentono di diverse influenze, in particolare di quella cinese in cui la presenza del riso è costante. Ottimo il pesce, le verdure e i piatti insaporiti nel cocco. Abbondanti le spezie che vengono però servite a parte.

Il clima in Indonesia è equatoriale, caldo e umido, caratterizzato dall’alternarsi di due stagioni: una secca (Maggio-Ottobre) e una piovosa (Novembre-Aprile) con precipitazioni prevalenti in Gennaio e Febbraio.
La temperatura durante l’anno oscilla tra i 25/30 gradi. Il mare in Indonesia risente spesso del fenomeno di bassa marea, rendendo in alcuni periodi dell’anno la balneazione particolarmente difficile.

Abbigliamento
Consigliamo un abbigliamento pratico, indumenti di cotone o fibre naturali, un cappello.