fbpx
Top
  >  myanmar   >  Birmania, Myanmar, con qualunque dei due nomi venga chiamata è una terra splendida. Cosa visitare

Il Myanmar, chiamata anche Birmania, è una terra dove storia e cultura e luoghi affascinanti abbondano. Templi, rovine, immersi in una natura prorompente.

Il Myanmar si estende su un territorio che spazia dai ghiacci e le nevi delle cime himalayane del nord alle barriere coralline a Sud. Una biodiversità incredibile.

Il Myanmar è molto affascinante anche per il suo essere un crocevia di culture diverse, un patrimonio tutto da scoprire.

Il clima è tropicale, caldo, il periodo migliore per visitare il Paese va da novembre ad aprile, la stagione delle piogge ha inizio a metà maggio e prosegue fino ad ottobre. In questo periodo l’umidità è alta e le precipitazioni sono abbondanti e frequenti. Da novembre a marzo il clima è temperato, con fresche brezze.

Da visitare in Myanmar


Ecco cosa si deve assolutamente vedere in un tour in Myanmar!

Yangon (Rangoon), una delle città maggiori del Myanmar spesso, punto di partenza del viaggio, per farsi un’idea, servono almeno un paio di giorni.

Quartieri coloniali, il mercato, il tempio circolare (Sule Paya) e il Shwedagon Paya, l’attrazione principale di Yangon, con oro, diamanti e pietre preziose che lo rendono un autentico gioiello architettonico.


I Templi di Bagan, un’estesa area che racchiude la storia e la cultura del Myanmar, resa ancor più affascinante se visitata all’alba o al tramonto.


Mandalay Hill, la collina che sovrasta Mandalay da cui sia ha una visione privilegiata sul centro della città, il fiume Ayeyardawady e tutta la piana di Mandalaya.

Mingun, l’antica capitale della Birmania raggiungibile navigando sull’Ayeyardawady, da Mandalaya. Mingun è nota per la pagoda Mingun Paya, incompiuta e danneggiata da un terremoto nella prima metà dell’800.

La collina sacra di Sagain, con una miriade di pagode e abbazie, che la rendono una delle attrazioni principali di ogni tour in Myanmar.

Il Lago Inle, con templi, orti galleggianti e villaggi su palafitte.

La “Città immortale” a 10 Km da Mandalaya, col monastero dove vivono 700 monaci.

L’U Bein, il ponte in teak più lungo al mondo (1200 mt e 1060 piloni).

Kalaw e i parchi, la zona per il trekking in Myanmar.

La Golden Rock, uno dei luoghi più famosi del Myanmar con la pagoda di 7 metri, dove è custodita una ciocca di capelli del Buddha.

Come traccia della propria visita, (solo) gli uomini possono incollare sulla superficie della roccia sottili foglie d’oro, che rendono ogni anno più scintillante questo suggestivo sito, fra i più fotografati dell’intero Myanmar!

Vuoi saperne di più sul tuo prossimo tour alla scoperta dell’antica Birmania? Contattaci e saremo a tua disposizione per organizzate il tour in Myanmar !

post a comment